venerdì 4 aprile 2014

Franz Ferdinand


Ciao Vecitors!
Sono in vena di post questa settimana. Ieri sono stata al concerto dei Franz Ferdinand a Milano, li avevo già visti live all'inizio della loro carriera, è stato davvero un bel concerto, soprattutto divertente!
Certo, ero parecchio lontana dal palco (ero in tribuna non numerata), ero così lontana che a suonare potevano essere anche i Cugini di campagna in playback, ma nulla mi ha impedito, a metà concerto, di spostarmi in una zona in cui potessi vedere i loro completini e le loro pettinature e vederli abbastanza bene.
Un motivo in più per spostarmi era il tipo molesto al mio fianco, proprio vicino al più "picchiatello" dovevo capitare? Molesto fino all'inverosimile, prima del concerto si mette a recitare a voce alta i suoi monologhi, per far vedere che lui fa recitazione, poi inizia a insultare i Franz Ferdinad incitandoli a uscire, visto che avrebbe dovuto alzarsi presto oggi per recitare i monologhi, poverino... poi iniziato il concerto, fischia con le dita facendomi diventare sorda definitivamente, dopodichè inizia a dimenarsi in TUTTE LE CANZONI, scontrandomi, eravamo così in alto che se volavo giù potevo dire addio al blog... e per finire un odore di umano di ascella selvaggia inizia anche a disturbare il mio olfatto. Anche il suo amico non sembrava molto normale, doveva essere incontinente per le numerose volte che si è recato in bagno, costringendo tutta la fila a spostarsi.
Ma ora veniamo al concerto, avrei voluto scatenarmi di più, ma da un posto a sedere non si riesce moltissimo, almeno non sono svenuta (vedi storiella a fumetti "Ciucco di succo"). 
I Franz Ferdinand hanno un ritmo così incalzante che è impossile rimanere fermi, mi hanno fatto tornare voglia di suonare, così oggi ho rispolverato la mia chitarrina elettrica.
Ho deciso di omaggiarli anche con questa illustrazione. Qui sotto una foto del concerto di ieri, durante uno dei tanti saltelli.



Nessun commento: