lunedì 13 gennaio 2014

Report David Bowie Bash 2014




Eccomi di ritorno dall'evento David Bowie Bash a Marostica Molvena (Vi), a cui ho partecipato sabato, insieme allo sceneggiatore Lorenzo Bianchi e Valentino Sergi, in rappresentanza della casa editrice NPE, per iniziare a pubblicizzare il fumetto su David Bowie a cui stiamo lavorando, David Bowie- L'uomo delle stelle.
E' stato un bellissimo evento, mi sono divertita e stancata molto, ho conosciuto molte persone simpatiche, e in particolare, ringraziamo Daniele Pensavalle, uno degli organizzatori, che è stato gentilissimo. 
Abbiamo aperto noi la serata, con un'intervista condotta dalla cantante Camilla Fascina, abbiamo mostrato delle tavole in anteprima e illustrato la genesi del nostro fumetto. La mia paura prima di salire sul palco, è sempre quella di fare scena muta... per questo a volte mi faccio aiutare da uno Spritz, anche se dalla prima foto sembra che l'ho bevuto, in realtà ci sono arrivata sobria sul palco e non ho fatto scena muta. Ho aggiunto una vignetta alla foto, mi ha ispirato la mia espressione, sono in fissa in tutte le foto! Mi arrendo, non sono fotogenica... :D
Bellissima la seconda foto, sembriamo proprio dei fumetti!
Prima e dopo l'intervista, abbiamo distribuito gratuitamente degli sketches in cambio dell'e-mail di ogni partecipante, la gente si è incuriosita al volume. Ho disegnato Bowie con ogni look possibile e immaginabile (troppi!), ne abbiamo realizzato anche uno ad hoc per Morgan, (foto qui sotto) vera star della serata, però non abbiamo fatto in tempo a darglielo, ma abbiamo visto un tweet sulla sua pagina ufficiale con uno dei miei Bowie Sketch. Abbiamo fatto tardi, ma ne è valsa la pena per ascoltare tutte le belle performance che omaggiavano David Bowie, l'evento perfetto per pubblicizzare il nostro fumetto e ascoltare buona musica. Morgan, l'artista più atteso, si è fatto attendere, arrivando a mezzanotte, un personaggio  istrionico, colto, che sa stare e tenere un palco, ha cantato molte canzoni, non solo sue e di Bowie, ma anche di altri artisti, come Pink Floyd, Depeche Mode e Talkin Heads. Un bel concerto, con parti anche divertenti e polemiche, una poverina sotto il palco ha osato urlare: "Vogliamo ballare!" e Morgan e il pubblico l'hanno zittita con un "E vai in discoteca!" portando avanti per un po' la polemica. Poi si è buttato sul pubblico, ma questa volta l'hanno preso. Il concerto si è ultimato con questa affermazione di Morgan: "Ricordatevi che io non sono un personaggio, un artista, ma sono una persona come voi", mi ha dato conferma di questa frase la mia posizione al concerto, ero seduta nella parte posteriore e lo vedevo di spalle, non ho potuto fare a meno di notare che il suo deretano fuoriusciva dai pantaloni mentre suonava il piano, questo ai miei occhi lo ha reso umano.
Morale della favola, siamo soddisfatti e ci piacerebbe replicare anche l'anno prossimo. :)


3 commenti:

simone ha detto...

"non ho potuto fare a meno di notare che il suo deretano fuoriusciva dai pantaloni mentre suonava il piano, questo ai miei occhi lo ha reso umano"

solo una domanda per capire, il piano lo suonava con le mani, cioè nella maniera classica, giusto?

veci ha detto...

eheh! Certo con le mani! :D

veci ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.