venerdì 28 dicembre 2012

IL CALIFFO


Com'è? Vi state abbuffando durante queste festività? Rotolate? 
Oggi vi regalo un disegno su Franco Califano. E' da un po' che avevo intenzione di disegnarlo, lo avete visto recentemente? Non dico di persona, a meno che non siate amici del Califfo... come se la passa? No, dicevo lo avete visto recentemente, avete visto il suo naso o il suo non naso? E' impressionante, è minuscolo! Si dice sia dovuto all'abuso di droghe, secondo me, gliel'hanno lanciata le sue donne per essere stato troppo farfallone in età da rimorchio... un pinocchio al contrario, gli si ritira il naso... ma se voi siete suoi amici lo saprete meglio di me. Mi spiace, però sembra davvero un fumettino così! Mica potevo non cogliere l'invito inconscio del mio cervello a disegnarlo! Sono partita da delle foto, gli schizzi che potete vedere a lato a destra, e poi ho fatto un lavoro di sintesi, per arrivare al Califfo in mezzo che canta "Tutto il resto è noiaaaa", no, non ho detto gioia. Se non ci sentiamo prima del 2013, buon Anno, salutatemi il Califfo, fate baldoria ma tenete lontano il suo naso dalla cocaina!

venerdì 21 dicembre 2012

Maya o non Maya?


Buonasera Vecitors, post del 21 Dicembre 2012... che testimonia che siamo ancora vivi, almeno, io lo sono. Credevate che vi avessi abbandonati, eh? Ah no? Va be'... I Maya non mi hanno ammazzata, volevo fare un piccolo sciopero ma non ci sono riuscita a pieno, in più adesso ho meno tempo perchè mi sto dedicando ad altro.
Sono rimasta ancora incinta, metaforicamente parlando, tranquilla Mamma... sto parlando di un nuovo fumetto. Vi mostro, senza anticipare nulla, qualche schizzo del nuovo progetto a cui sto lavorando, avevo già postato qualcosa in precedenza. Lo vedrete crescere insieme a me, bianco e nero, disegno nudo e crudo, stavolta non ci si può nascondere dietro al colore, molto apprezzato in Fat Bottomed Girls, una bella sfida che accetto. 
A proposito di Fat Bottome girls, da oggi lo troverete all'Alastor di Novara, in corso Cavallotti, 17. Quale soddisfazione più grande può esserci per un fumettista se non quella di vedere il proprio figliolo esposto su uno scaffale di una fumetteria o libreria? Mi sono tolta questa soddisfazione prima della fine del mondo... fra l'altro, obiettivo che mi ero prefissata.
In questo modo i novaresi interessati all'acquisto, non saranno obbligati a incontrarmi e possono spiare in santa pace... spero qualcuno sia deluso di non avere più pretesti per un appuntamento... ahah! :-D
Auguro Buone Feste a tutte le persone buone... quindi a nessuno... che spiritosa questa Veci! ;-) 
P.S.: Avete notato la nuova feste grafica del blog?

venerdì 14 dicembre 2012

SUPER OFFERTA NATALIZIA!


Alla cortese attenzione di tutti quanti. Natale si avvicina... sei disperato/a perchè non sai cosa regalare in occasione della festa più consumistica dell'anno? Basta con la solita candela natalizia! (Il regalo peggiore che si possa fare e ricevere...) Ho io per te la soluzione! Fat Bottomed Girls! Un fumetto divertente, colorato e musicale adatto ad ogni gusto e personalità! Approfitta della super offerta natalizia per ricevere a casa tua una copia di Fat Bottomed girls + una caricatura in omaggio! Sì, avete capito bene, caricatura in omaggio! Le spese di spedizione sono a vostro carico, per ulteriori info non esitate a scrivermi a: vecinella@yahoo.it, oppure come messaggio privato nella pagina facebook di Fat bottomed girls. Mi sento un po' il Baffo o Vanna Marchi quando faccio queste promozioni... Oh! Però sono onesta, potete fidarvi! :) Parola di lupetto o di Veci, Veci lupetta. 
Per i Vecitors, vi metto anche l'illustrazione originale. Ci ho messo più tempo a colorarlo che a disegnarlo, però il risultato mi sembra soddisfacente, ai Vecitors l'ardua sentenza! 


lunedì 10 dicembre 2012

URBAN SKETCHES




Buondì! Oggi vi mostro qualche schizzo realizzato in giro con il mio blocchetto e matita. E' molto utile copiare dal vero, anche se bisogna essere molto veloci, visto che la gente cambia posizione frequentemente e c'è anche il rischio di essere presi per guardoni... però è anche un passatempo quando si ha una fila interminabile davanti o durante lunghe attese. Il primo schizzo l'ho poi ripreso a casa e ho aggiunto la colorazione con Photoshop. Nell'ultima, sono addirittura riuscita a scoprire dov'era situato il punto di fuga, miracolo! Ho sempre avuto qualche lacuna (Coil) in prospettiva, sicuramente questi esercizi mi aiutano molto.

lunedì 3 dicembre 2012

Workshop con Sergio Ponchione

Ciao Vecitors! Volevo informarvi della mia avvenuta partecipazione a un workshop di fumetto tenuto dal bravissimo, visionario, underground, obliquomo e anche bonelliano, Sergio Ponchione!

Il workshop è stato organizzato dall'associazione Freetribe e si è svolto il 30 Novembre e 1 Dicembre, dalle mia parti, in quel di Novara.
Partendo dalla Storia illustrata della Resistenza italiana con testi di Gianni Rodari, apparsa su Il Pioniere, avevamo il compito di realizzare una tavola a fumetti, scegliendo una vicenda storica dal fascicolo che ci hanno distribuito. Gli elaborati faranno poi parte di una mostra dedicata alla Resistenza Italiana.
La tavola che vedete qui sopra, è il risultato delle 8 ore di corso, ho scelto di rappresentare la morte della popolana Teresa Gullacci (o Gullace?); è stata una donna italiana uccisa dai soldati  nazisti durante l'occupazione di Roma nel 1944, protestava con un gruppo di altre donne dinnanzi a una caserma per la deportazione di uomini.
La sua morte ebbe una notevole eco nella città, e la sua figura divenne ben presto un simbolo della resistenza romana; la sua vicenda venne inoltre ripresa e resa celebre dal regista Roberto Rossellini, che prenderà spunto dalla Gullacci per il personaggio della Sora Pina, interpretata da Anna Magnani nel film "Roma Città aperta". 
Nella mia tavola, ho immaginato che Teresa scrivesse una lettera a suo marito prima di venire freddata da un colpo; non avendo a disposizione il computer, il lettering l'ho fatto a mano, nonostante non abbia sta gran bella scrittura... (la mia scrittura non si è evoluta molto nel corso del tempo, è rimasta al livello delle elementari, come il mio cervello...) Stavolta, fumetto molto tragico, visto il tema, ho dovuto frenare la mia vena comica. 
Mentre eravamo all'opera, è passata a trovarci una signora molto anziana, Costanza Arbeja, vera guest star del workshop. A soli 17 anni diventò Partigiana delle Brigate del Comandante Cino Moscatelli nella Valsesia, curando i feriti, spostandosi in bicicletta sui monti e sfiorando la morte tante volte. Il 26 aprile 1945 guidò come portabandiera la sua brigata nella Storica Sfilata dei Partigiani Antifascisti in Piazza Duomo di Milano liberata. Oggi ha 86 anni, ci ha guardato i lavori come se fosse una del mestiere, commentando, facendo apprezzamenti, il mio fumetto le è piaciuto. Una signora proprio tenerella, tascabile come una Polly Pocket, con un'energia incredibile che sembrava più giovane di tutti noi! Insomma, una grande! Poi si sa che ho un debole per le vecchiette... Appena l'ho vista mi ha ricordato la protagonista del fumetto: "la vieille dame", guardate anche voi! E' lei!  Trovate le differenze:

Mi è già capitato di partecipare ad altri workshop di fumetto con altri autori famosi, sempre temi super impegnati, per la gioia dei partecipanti... senz'altro interessante, ma occorre molta documentazione. Nonostante i primi sudori iniziali, alla fine ce la siamo cavata tutti, pure Ponchione che credeva di trovare neofiti spastici del fumetto! E' stata una bella iniziativa e sempre un'occasione buona per confrontarsi con autori professionisti e riempirli di domande fino all'esaurimento ma anche per mettersi alla prova, lottando contro il tempo per la consegna (anche se sono abbastanza veloce e non mi preoccupa molto la scadenza.). Ormai sono una leggenda nei workshop, sono la rompicoglioni ufficiale, c'è la mia foto segnaletica fuori dagli edifici in cui organizzano workshop di fumetto, come quella qui sotto... :) Qui potete vedere anche una foto di gruppo oltre alla "foto segnaletica" con attestato e tavola di fumetto. Insomma, due belle e ricche giornate!